Non so che dire, o meglio, saprei che dire ma probabilmente molti non sarebbero d’accordo così lascio a voi la conclusione e vi racconto che e’ successo…

Cecile incontra un ragazzo e questo gli chiede dei materassi proprio come quelli che erano stati rubati, dicendo che li aveva visti da un suo compaesano a cui però Cecile non aveva venduto nulla e da qui comincia il tutto…

Cecile va dal capo villaggio, gli racconta l’accaduto e dopo essersi accertata che la roba era proprio quella rubata, ecco in poche ore ritornare tutto il materiale… ho rivisto la gioia nei suoi occhi e ancora più forza per continuare ad aiutare ed aiutarci, ora tutto il villaggio sa di questi ladri e per questo, dice lei, tutti staranno più attenti…

Ad ogni cosa che succede c’e’ sempre un perché, il più delle volte non lo si sa che alla fine, la vita è dura ma non per questo non è bella. Io tornerò presto in Italia perché gia sono volati quattro mesi e ci attende il lavoro del prossimo container e dei nuovi progetti… io non posso spiegarvi come mi sento a lasciare questa famiglia e tutto il villaggio, che mi hanno accolto come uno della famiglia, ma questo mio stare “cosi”, chiamiamolo se volete mal d’Africa, mi darà la forza per continuare insieme ciò che potrà far felici molte persone… senza il vostro aiuto tutto questo non sarebbe stato possibile, quindi tutto ciò che ho ricevuto è per voi, con la speranza che vi abbia riempito il cuore e vi stia dando tutto ciò che serve per continuare insieme senza fermarci…

Un abbraccio a tutti… vi voglio bene…eeeee….

Sogni d’Africa

INFORMAZIONI

ASSOCIAZIONE MAMMA AFRICA

Via G.Deledda, 35
25025 Manerbio (BS)

C.F. 97011620172

E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.